In Metro a Catania

recensione metropolitana di catania esperienza

Ieri pomeriggio ci siamo detti: ma perché non andiamo in centro con la Metro?


Perché?

Perché non ci si può sempre bloccare al Viale Mario Rapisardi, e nelle sue relative traverse.

Perché alle 17:00 il traffico è intenso per andare al centro ed i posteggi una chimera, anche a pagarli.

Perché solo lo stress per guidare e ''scendere'' in centro non ne vale la pena.

Perché siamo curiosi di vedere se anche a Catania la gente, ed i giovani si muovono in metro con la stessa disinvoltura di Roma.

in metropolitana a catania

Una mini guida, per andare in centro a Catania, con la Metropolitana.

Partiamo dall'inizio: i biglietti.
Sono disponibili 
-biglietti da 90 minuti al costo di 1 euro
-biglietti di durata intera giornata al costo di 2 euro.
Noi abbiamo optato per quest'ultimo biglietto, il giornaliero da due euro, per poter fare tutto con calma.

Sul sito ricordo di aver letto anche di un biglietto che integra metro +  bus, ma a noi ieri non serviva quindi non ho approfondito.

Abbiamo comprato i biglietti facilmente al tabacchino, che esponeva proprio un cartello con scritto 'biglietti metro'.


Noi abbiamo parcheggiato nel posteggio, vicino alla stazione di Nesima della Circumetnea, poiché ci trovavamo lì vicino, e per tutto il giorno la tariffa è 1,50€, ma si può anche parcheggiare dove si vuole in zona, ed i posti li abbiamo visti.

Dal posteggio di Nesima, si scende alla Metropolitana tramite delle scale, o anche ascensori, ma questo dipende da dove si accede. Esistono entrate da entrambi la parti della circonvallazione.

metro catania stazione nesima


Erano le 17:15 circa quando saliamo sulla Metro.

Le fermate sono:
Nesima
San Nullo
Cibali (attualmente chiusa)
Milo
Borgo
Giuffrida
Italia
Galatea
Giovanni XXIII
Stesicoro
L'interno percorso che abbiamo fatto è in sotterraneo.

Alle 17:35 scendiamo a Piazza Stesicoro, e pensiamo che ne è valsa la pena, proprio perché dalla circonvallazione in auto non credo che ci sia bastata mezzora per arrivare in Piazza Stesicoro, e con l'aggravante del posteggio da cercare, tanto meno con il Bus che con il traffico non può certo volare.

In centro sei praticamente su via Etnea, che taglia perpendicolare il Corso Sicilia, e da li sei finalmente nel cuore di Catania.

fermata stesicoro metropolitana di catania

catania foto lunga esposizione

Ci siamo un po divertiti a fare storie su Instagram, foto sui social, foto in Piazza Duomo, incontri al volo.

Poi con il calo di zuccheri perché non entrare da Nonna Vincenza in Piazza San Placido e gustare granita a novembre, cassatelle con pistacchio e ricotta (s q u i s i t a !) e un bel cannolo?
Che poi loro li fanno di vari gusti, molto allettanti. (Direi che dobbiamo riandare, chissà come sono quelli a ricotta e pistacchio insieme, o ricotta e mandorla).


Eravamo curiosi di vedere la fermata Giovanni XIII, così al ritorno siamo scesi lì, a 5 minuti dalla stazione Stesicoro.

Restiamo a bocca aperta nel vedere la stazione Giovanni XIII enorme, luminosa, pulita ed all'esterno abbellita in chiave moderna con strutture in acciaio verniciato, vetro e luci suggestive. 

metropolitana di catania foto

fermata metropolitana di catania Giovanni XXIII



Poco fa dicevo che il tutto era sempre immortalato sui social, perché soddisfatti che qualcosa funzioni in città, e perché fieri di muoverci insieme ad altre persone come si fa nelle città più moderne d'Italia.

interno metropolitana di catania

La pulizia delle stazioni era quasi perfetta, l'ordine, la compostezza dei viaggiatori, mi ha fatto veramente star bene.


Insomma un'esperienza positiva, ci sentivamo in una grande città, moderna e efficiente.

Prima ho accennato ad una cosa, un interrogativo che mi ero posto prima di partire: se i giovani si muovessero in metro con la stessa disinvoltura dei cittadini romani?
Devo dire di si, perché come a Roma anche a Catania c'è chi legge libri in Metro, mangia schifezze dei fast food mentre vidima il biglietto, trovi l'emo, il gotico, ma anche l'impiegato in giacca e cravatta, lo spensierato in maniche corte a novembre e lo studente con il libro in mano.

 E gente come noi che osserva e si immedesima in tutto, anche nelle luci blu che si vedono prima della fermata delle stazioni.


A proposito ci seguite su Instagram?
Il nostri account sono @tp_weather_reporter e @valeria_glamourday
Così potrete vedere le nostre foto e anche seguire le storie, per un sorriso o un'esperienza che vogliamo raccontarvi



fermata metropolitana di catania foto dell'interno


Le foto sono di Tommaso Parisi



CONVERSATION

3 commenti:

GRAZIE PER I VOSTRI COMMENTI

Back
to top