Credevo fosse un'amica e invece era una stronza' il libro di Irene Vella



Ho avuto il piacere di poter leggere il libro 'Credevo fosse un'amica e invece era una stronza' di Irene Vella, definirlo semplicemente un libro è riduttivo, si tratta di un piccolo manuale di sopravvivenza alle amicizie, dalla versione 'little' alla versione 'old'.

Capiamo bene cosa sono le 'stronzamiche', Irene Vella ce lo spiega:

L’amicizia è una cosa preziosa. Ma, come tutte le cose preziose, è allo stesso tempo rara. Fin qui sarebbe anche una situazione accettabile: tanti conoscenti, pochi amici e finita lì. Il problema è che tra i pochi amici si nascondono anche quelli falsi, quelli che fanno finta di fare gli amici per farti la guerra. In particolare, tra le amiche si nascondono le stronzamiche, che sono molto più insidiose dei maschi. Ogni donna lo sa. Ti sorridono davanti e ti sparlano dietro. Insomma, ti remano contro. In tutto e per tutto. 
Non importa quanto amore ti professano, a un certo punto la voglia di sparlare di te con il gruppo delle seguaci sarà troppo forte, e si mostreranno per quello che realmente sono. Delle api regina in cerca del consenso della folla, sia esso composto da seienni o da dodicenni. Il palco è il loro regno, lo scherno il loro strumento, la maldicenza è la loro arma.'

Si, perchè l'amicizia, non è più facile come una volta (ammesso che sia stata facile, ma io sono convinta di si), ma se prima si poteva fare conoscenza nella cerchia scolastica, al mare, al parco, in vacanza, insomma prettamente dal 'vivo', adesso nell'era digitale del web, dei social network e della digitalizzazione globale, le opportunità di conoscenza si moltiplicano....così come le possibilità di prendere clamorose fregature.

Il libro di Irene Vella, è inoltre un ottimo manuale per chi ha figli piccoli o adolescenti. Mette in guardia dalle piccole 'stronzamiche', delle 'stronzette' piccole solo di età, ma grandi in cattiveria, che poi sono anche le più crudeli e le più pericolose perchè minano la serenità e la spensieratezza, che deve essere la costante di quegli anni.
Si incontrano in primis a scuola, ma si nascondono anche nelle dorate sale prove delle scuole di ballo, o nei campi  sportivi: la costante è la competizione, il volere prevale, il voler primeggiare, questa voglia malata che è gia insita anche nelle più piccole. Una stronzamica è sempre dietro l'angolo, crescendo và insidiandosi in ogni ambito, se ne puo sempre trovare una.



Il libro di Irene Vella, oltre ad essere utile su un piano pratico, è anche e soprattutto un libro che tratta l'argomento in maniera leggera (ma non con leggerezza, badate bene), nel senso che è ironico e divertente, che ci fa ben riflettere con un linguaggio chiaro e scorrevole, infatti si legge tutto d'un fiato.
Ha due prefazioni molto belle, una di Cristina Parodi, e un'altra di Ivan Zazzaroni, che mettono in luce il concetto della 'stronzamica' visto da due punti di vista, quello femminile, quindi vissuto in prima persona, e quello maschile, vissuto di riflesso.
Cristina Parodi, in maniera molto incisiva, scrive:

'Ognuna di voi lo sa: le amiche sono un bene prezioso. Ma solo fino a prova contraria. E la prova contraria arriva quando ci deludono o ci tradiscono, ci mentono o ci accoltellano alle spalle. Allora scopriamo che non erano vere amiche e ci sentiamo irrimediabilmente sole. È per rimediare a questa solitudine che Irene Vella ha scritto il suo libro'

Un'ampia parte del libro è dedicata alla disavventura della figlia di Irene, una bambina molto dolce e buona, che ha dovuto affrontare la sua sfida con le 'stronzamiche' già da piccola, ma che ha superato brillantemente e ne è uscita più saggia e fortificata, forse il vero antidoto alle stronzamiche ce lo da proprio lei:

'Sai perchè ti fregano? perchè a me la fanno una volta, dopo per me non esistono più, tu invece non impari mica eh, dopo la prima, c'è la seconda possibilità poi la terza perchè magari hai frainteso e la quarta perchè ti dispiace.'

State pronti perchè Irene Vella mi ha concesso un'intervista in esclusiva, molto ma molto interessante.





 

CONVERSATION

6 commenti:

  1. ahahahhahahh bellissimo questo posto ;) siamo pieni di stronzamiche!!! ma c'è chi può essere più stronze di loro per vendetta...occhio ;D

    RispondiElimina
  2. Dev'essere carinissimo questo libro! Lo voglio leggere! :) E' sempre bene guardarsi le spalle dalle stronzamiche!

    Un bacione!

    NUOVO POST!

    Babi
    www.voguebuster.net

    RispondiElimina
  3. ha incuriosito anche me questo libro!!!
    non vedo l'ora di leggero!anche io ho avuto delle stronzamiche ahahah

    http://heel12.blogspot.it/2013/04/choies.html

    RispondiElimina

GRAZIE PER I VOSTRI COMMENTI

Back
to top