Top Social

Featured Posts Slider

Image Slider

venerdì 2 dicembre 2016

L'importanza del presente

cardigan via veneto franco ciambella

Il passato non si può più modificare e il futuro non ci appartiene di diritto. Ciò che esiste davvero è il presente. Solo l'attimo ha importanza. (Susanna Tamaro)

cardigan via veneto franco ciambella hse24


Fermiamoci a riflettere.
Il passato è andato e non si puo più modificare.

Se qualcosa è andato storto, è andato male, non è andato come si voleva è passato, non è modificabile. Bisogna riprendersi e andare avanti, con la consapevolezza dell'esperienza di un ieri.

Il futuro di fatto non appartiene. 


Si possono fare progetti, previsioni, piani, programmi, ma non è detto che si concretizzino. Non è detto che ci sia quel futuro pianificato.
Il presente è quello che eventualmente da l'input al futuro.
Sempre un barlume, una vaga idea, non un piano dettagliato al millimetro di questo vago futuro.


Il presente è importante, il presente è quello che si possiede.
L'adesso è quello che puo fare la differenza, nell'immediato, nel subito.

Il presente è il subito.

Un saluto fatto adesso, il bene fatto ora, un pensiero detto subito.
Una carezza al cuore, un gesto gentile, un'azione ben fatta.
Non ieri, non domani, ora.

l'importanza del presente


L'importanza di esserci



Il presente è esserci.
E se proprio si vuole guardare in prospettiva si deve avere questa di prospettiva:
fare del bene adesso è l'unico antidoto ai rimpianti e ai rimorsi, fare del bene adesso pone le basi per il futuro.


Il tempo che scorre è passa è solo un metro di misura, non si deve essere schiavi del tempo che incalza e nemmeno sciuparlo inutilmente, il presente è quello che davvero appartiene.

Il presente conta, l'essere qui, ora, adesso.



via veneto franco ciambella moda hse24


Nelle foto
1-2-4
Giacca Cardigan Misto Cashmere
Via Veneto by Franco Ciambella


giovedì 1 dicembre 2016

Come rifare velocemente il letto d'inverno

letto inverno

Rifare il letto è un gesto quotidiano, il letto si fa e si rifà sempre.
Un letto ordinato da un senso di ordine e tranquillità, fra trapunte e lenzuola nei colori preferiti.
Se d'estate, visto in genere che sul letto ci sono solo le lenzuola e un copriletto, è più veloce, d'inverno puo essere diverso.

Quando c'è freddo si tende ad aggiungere coperte, coperte, plaid, a strati e rifare il letto diventa un'operazione più lunga e laboriosa.



Quando si è molto freddolosi si puo avere la tendenza a mettere piumini e coperte, alternate a plaid di pile.
Si ci ritrova sul letto quindi diversi strati.
Rifare il letto diventa complesso e laborioso, in quanto le coperte si muovono e si devono tutte rimettere al proprio posto (con scocciatura annessa).
Allo stesso tempo c'èun'altra questione: le coperte pesano durante il sonno.

Bisogna trovare una soluzione.


Un trucco per avere un letto caldo e che si rifà velocemente al mattino successivo è quello di scegliere la qualità delle coperte: devono essere calde e soffici, che pesano poco ma allo stesso tempo scaldano.
La preferenza è da dare alle trapunte.


Io ho risolto con una trapunta che ha uno speciale strato interno, molto caldo al contatto, ed anche morbido come un caldo velluto.

Rifare il letto è un gioco da ragazzi, è diventato velocissimo: si rimboccano le lenzuola, sopra tiro il caldo piumone, che avendo una bella forma e un tessuto sostenuto prende subito la piega.
Ai piedi del letto metto un altro piumino, più leggero del precedente, e lo piego su se stesso: un effetto moderno, come suggeriscono le riviste, e alla sera si tira su e diventa coperta a tutti gli effetti.


foto: pixabay


giovedì 24 novembre 2016

Decorazioni natalizie 2016: color oro da Zara Home

zara home casa feste natale


Gli addobbi natalizi per la casa, Zara Home propone il color oro per le feste.
Uno stile minimal, quasi d'altri tempi, che ricorda lo stile inglese, le dimore storiche e le case di una volta dallo stile raffinato.



mercoledì 23 novembre 2016

La parte migliore di se stessi


pensieri e parole riflessioni

Un punto fondamentale che è bene capire è quello di mostrare la parte migliore di se stessi: la parte più buona, quella parte del cuore che è interna ma che è bene mostrare sempre e comunque.

lunedì 21 novembre 2016

Remember November

Remember November.

Un mese da ricordare per ricordare.

#remembernovember


autunno panorama natura

In questo mese di Novembre stiamo facendo quello che io chiamo un percorso riflessivo.

L'idea è di Silvia Ceriegi di Trippando, che ha proposto questa bella iniziativa: un mese per pensare, per riflettere, per scoprirsi e riscoprirsi.

giovedì 17 novembre 2016

Benetton, il maglioncino TV31100 prodotto a Treviso

benetton maglione made in italy

Made in Italy in primo piano con la maglia TV31100 di Benetton.

Ideata e prodotto a Treviso, è un capo basico che unisce colore e qualità alla tradizione manifatturiera italiana.


mercoledì 16 novembre 2016

Saper leggere le persone



''Sapeva ascoltare. E sapeva leggere. Non i libri, quelli son buoni tutti, sapeva leggere la gente. I segni che la gente si porta addosso: posti, rumori, odori, la loro terra, la loro storia… Tutta scritta, addosso. 
Lui leggeva, e con cura infinita, catalogava, sistemava, ordinava… ''
Questo brano di Alessandro Baricco mi piace moltissimo.
lunedì 14 novembre 2016

Le luci d'autunno in città

luci di sera

L'autunno è un periodo intenso, l'autunno nel suo pieno.
Quando fa buio sempre prima e le luci si accendono presto.


Se dovessi dargli un'immagine sarebbe quella di una grande città in serata, quando scende il buio e si accendono le mille luci dei negozi, dei palazzi, dei grattacieli, le insegne luminose.

Roma, Milano, New York, Parigi, Londra



look autunno



In questo scenario serale un look elegante con pailettes e lustrini, piume e volumi, forse un vestito da sera, con il rossetto rosso. Il nero non manca, così come tessuti pesanti sui cappotti, in contrasto con capi più leggeri per le bluse.

Il rosso, il nero e ci vedo anche il cipria.


Le luci dell'autunno, quella voglia di luci, di movimento.
Le città, quel senso di frenesia e di velocità, e li proprio li, come dall'alto, vedere un panorama di luci, come una distesa che vive, come tante stelle che si accendono.

E ritrovarsi in centro, fra le vetrine illuminate, a guardare e guardare, come fossero giochi colorati, come giostre con il carillon.
Le vetrine diverse, che costeggiano i marciapiedi, o ritrovarsi fra le scale mobili da salire e scendere quasi come in piroetta.

Il caldo dei negozi e il freddo fuori, quel fresco che ti fa  alzare il bavero della giacca, che ci si copre meglio e che aggiunge un pizzico di stile in più.


In contrasto con un autunno tanto freddo.


stile look

Foto: Elle Norway

Custom Post Signature