Top Social

mercoledì 5 marzo 2014

La Grande Bellezza.... meglio Cercatori di vera Bellezza autentica




'La Grande Bellezza' il film di Paolo Sorrentino ha vinto l'Oscar, e subito canale cinque ci ha dato la possibilità di poterlo vedere in prima serata..

Scrivo questo post veramente controvoglia, perchè di solito non mi piace ricalcare anche il giorno dopo, qualcosa che non mi è piaciuto da subito, qualcosa che non mi ha convinto in pieno, pero sento l'esigenza di sottolineare qualcosa, che va oltre il film.
Un giudizio su cio che la tv ci ha proposto, si rende necessario quando vengono toccati dei tasti che sarebbe stato meglio non toccare, quando le cose si vogliono indirizzare verso un punto sbagliato. Non volevo scrivere niente, archiviando semplicemente il film, ma quando è stata toccata la morale, la Chiesa, la religione, la spiritualità, e qui scusate ma urge una riflessione, che va molto la di là del fatto che il film al pubblico sia piaciuto o meno.

Mi preme sottolineare, dei concetti fondamentali, a chi ha guardato il film, a prescindere se sia stato di vostro gradimento oppure no:


 La Grande Bellezza sta nelle scelte che fai, nella direzione in cui guardi, sta nelle cose di cui ti circondi, oggi, domani, sempre.

La Grande Bellezza sta nel curare il proprio giardino giorno per giorno, non andarne alla ricerca solo una sera d'Inverno, perchè in tv danno un film che 'ha vinto l'Oscar'. 

Prima di cercare La Grande Bellezza innanzitutto bisogna essere cercatori di vera bellezza








Oggi tutti a parlare di valori, di grande bellezza, di quanto schifo che c'è in giro, il film ha fatto bene, il film ha fatto male......oggi tutti a cercare 'bellezza', sottolineando fallacità e superficialità, e ieri mattina, l'altro ieri? cosa facevate lo scorso fine settimana, il mese scorso? stavate a guardare la bellezza, a cercarla? o siete fan della Grande Bellezza solo sullo schermo, in versione fast food?
Se un film nevrotico che affonda il dito sulle brutture, riesce a fare risvegliare le coscienze, ben venga, nell'ottica pero di rimettere le cose a posto, di svegliare gli animi per fare un cambio di rotta sociale, mettendo all'angolo chi, come il protagonista del film, ha fatto del 'nulla morale' il suo stile di vita.

L'essere cercatori di vera bellezza è un esercizio quotidiano, è sacrificio, è nuotare controcorrente.
l'essere cercatori di vera bellezza è non scendere a compromessi, è rinunciare a quello che ti allontana dall'obiettivo, da cio che è buono, dall'autenticità.



L'immagine è quello che si vuole far vedere, un film puo far vedere ciò che vuole, l'essenza è tutta un'altra cosa
All'estero, dell'Italia interessano solo i finti clichè e la falsa retorica.
Se il successo dell'Italia all'estero, ma anche qui nel nostro stesso paese, deve basarsi su questo , non c'è proprio nulla di cui complimentarsi.
La pizza, il mandolino, le festicciole, i pastori di anime superficiali e/o corrotti.
L'Italia all'estero è vista come simbolo di corruzione e bellezza, ma quando c'è da sottolineare qualcosa meglio glissare sulla migliore e calcare la mano sulla peggiore. Tanto l'Italia è buona ma soprattutto fessa, se la prenderai a torte in faccia si divertiranno tutti e diranno che è folklore, o peggio ancora che è sociologia, per primi gli italiani stessi. Quando gli stranieri e le lobby, dell'Italia ne sottolineano i difetti, masse di italiani sono pronte ad alzare la mano e dire è vero, anzichè alzarsi in piedi o per mettere a tacere queste voci pretenziose, quanto nichliste.


Due cose buone nel film c'erano, e sarebbe meglio soffermarci su quelle.
La maestosità di Roma
Le frasi ad effetto belle e significative, peccato che buttate li fra capo e collo, come perle in mezzo al trambusto, nella confusione di un mare troppo tempestoso.

Il film da spunto per riflettere sulla decadenza dei costumi di una società, fin qui ci siamo, ma non basta fermarsi all'enunciazione di un fatto, si deve prenderne coscienza, per prenderne le distanze.
Cosi come si deve lavorare con una propria testa per capire quello di vero o di presunto il film ci sta proponendo.

Dipende, da che punto guardi il modo tutto dipende, cantava una vecchia canzone

L'uomo che trascorre la sua vita organizzando festini su un attico, fra trenini stile carnevale di Rio e personaggi di ogni tipo e maniera.

Il cardinale egocentrico e superficiale,  la suora che parla per interposta persona, attraverso un manager.

Lo stesso uomo si pone domande esistenziali.
Per un cardinale uomo egocentrico, ce ne sono altri dieci che si prodigano per il bene delle anime
La suora che parla di radici, mette a tacere qualsiasi manager che stia alle sue spalle.


Pensiamo a cosa sia veramente 'La Grande Bellezza'


'La grande bellezza', quella vera non il titolo del film, sta nel modo in cui si guardano le cose, nel modo in cui si vivono, nelle scelte che si fanno giorno per giorno.
La grande bellezza è rispetto verso il prossimo, attenzione per l'altro, amore per la natura, condivisione, solidarietà, tolleranza.


Invece di rimarcare sempre le cose negative -la corruzione, i mangiasoldi, gli approfittatori, i disonesti, gli 'spara pose', i superficiali - perchè non soffermarsi a guardare quello di buono che esiste?
Se sei realmente alla ricerca della Grande Bellezza, cosa stai a guardare il brutto delle cose?

La Bellezza delle cose sta nel come si guardano le cose, ma soprattutto sta nel porre lo sguardo nella giusta direzione, l'indirizzare lo sguardo nella giusta prospettiva, quella della bellezza, se cerchi bellezza.
Guardare verso la luce, che sia una quotidianità fatta di valori, di qualcosa che scaldi il cuore, che ti faccia stupire, anzichè verso il buio e le tenebre.



Noi stessi siamo le scelte che facciamo.


La Grande Bellezza, anzi l'essere cercatori di vera bellezza, sta nel coltivare, lavorare e custodire il proprio giardino interiore quotidianamente. Sta nel seminare, nel mettere i bulbi dei fiori che vogliamo sbocceranno. Sta nell'estirpare le erbacce ogni mattina dal proprio orto, ovvero  nello scartare tutto il brutto della società, ogni giorno. 

La Grande Bellezza sta nel come si guardano le cose, come le guardi sarai anche tu.
La Grande Bellezza sta nelle scelte che fai, le scelte sono te.



Io personalmente conosco diversi sacerdoti che spendono la loro vita e il loro tempo al servizio del prossimo, persone che quotidianamente tendono una mano, in un servizio di apostolato perenne, fatto di riflessioni serie, di vita vera, di autenticità, sono quelli pronti a darti una mano quando ne hai bisogno, a spingerti in riflessioni profonde, a percorrere insieme a te un tratto di vita vera.

Non conosco invece nessun uomo di mezza età (ma nemmeno giovani) che passi la propria vita a organizzare feste e festini su una terrazza, il cui obiettivo è stato riempirsi la casa ed essere il re della mondanità.


Voglio attorno a me persone che cercano ogni giorno di migliorarsi, che cercano di guardare direttamente alla Luna, anzichè al dito, che guardano al Sole, senza farsi scottare.



Se si guarda verso la becera materialità è ovvio che si troveranno sempre magagne e brutture, ma se si sposta lo sguardo, se si mette a fuoco nella giusta direzione, si troveranno tantissimi motivi per dire 'che bellezza'.
Se conoscete persone che ambiscono ad essere i re della mondanità, e allo stesso tempo cercate la vera bellezza, state certi che non la troverete mai, siete sulla strada sbagliata.
Se si frequentano persone al limite del baratro per condotta morale, cosa si vorrà raccogliere?
Se ci si fa portatori di critiche, pettegolezzi, chiacchiere, cosa si vorrà trovare?



Guardate direttamente alla Luna, anzichè al dito, che la Luna è sempre li per tutti, ad illuminare e dissolvere il buio di tutti quelli che la cercano.


36 commenti on "La Grande Bellezza.... meglio Cercatori di vera Bellezza autentica"
  1. Sante parole!!! Io ieri non ho visto il film... ma provvederò a rimediare!
    Mimma ♡ MyFashionSketchbook

    RispondiElimina
  2. mamma mia che post....semplicemente senza parole!
    hai scritto cose davvero bellissime! da "grande bellezza" davvero!
    xoxo

    Syriously in Fashion

    RispondiElimina
  3. bel post, commovente!!! da oscar ;-)

    Baci

    www.kulturalmentemoda.com

    RispondiElimina
  4. Complimenti per il post, bellissime parole:)

    RispondiElimina
  5. IO il film l'avevo già visto al cinema e mi è piaciuto olto, però concordo appieno con le tue parole

    RispondiElimina
  6. Premettendo che non l'ho visto (e che, lo dico senza problemi, la mia cultura cinematografica rasenta lo zero) non voglio esprimermi sul film ma su un suo, credo indiscutibile, merito: nel bene e nel male ha fatto riflettere. e leggere questo tuo post assennato ne è la prova. :)

    Federica

    RispondiElimina
  7. wow bel post e belle parole!!Un post da Oscar!!:):) baciiii

    RispondiElimina
  8. Io l'ho iniziato a vedere ieri, ma mi sono addormentata! Devo assolutamente finire di vederlo!
    Fabrizia – Cosa Mi Metto???

    RispondiElimina
  9. Devo assolutamente rimediare e guardare quel film! =)
    http://lifeiscooldiary.blogspot.it/

    RispondiElimina
  10. Un film molto bello, mi è piaciuto moltissimo!
    Alessia
    THECHILICOOL
    Kiss

    RispondiElimina
  11. Un gran bel post, condivido il tuo pensiero . Buona serata Daniela.

    RispondiElimina
  12. questo tuo articolo è molto interessante, perché ci pone in uno stato di riflessione!
    siamo costretti a porci delle domande e ri-metterci in gioco per scoprire la vera bellezza...della nostra vita!

    Thegoldenwaves.com
    Un bacio M.♥

    RispondiElimina
  13. Complimenti per il post! Bellissime parole!
    Alessandra

    RispondiElimina
  14. bellissima recensione!

    http://www.nonsidicepiacere.it/

    RispondiElimina
  15. Non ho visto il film, ma le tue parole mi hanno colpita. Alla fine vuoi o non vuoi il film è riuscito a farti riflettere e credo fosse questo il suo scopo!

    CarmelytaWorld

    Pagina di Facebook : Carmelyta'sWorld

    RispondiElimina
  16. complimenti per le bellissime parole! Io ho visto il film e mi ha fatto riflettere molto

    RispondiElimina
  17. hai scritto cose bellissime, è vero il film è ricco di significati che vanno oltre le semplici immagini e rimandano a concetti piu profondi da cogliere!

    dario fattore - www.whosdaf.com

    RispondiElimina
  18. sono d'accordo con te con le cose belle del film...roma era divina!

    RispondiElimina
  19. bellissimo post!! molto profondo!!

    RispondiElimina
  20. Sono d'accordo con te su molte cose e mi ha fatto piacere leggere una riflessione così profonda e non banale su questo film! Anch'io non l'ho amato troppo, soprattutto per il fatto che si limita a mettere in scena una realtà senza aggiungere altro e quello che è piaciuto tanto all'estero è stato proprio il vedere un'Italia fatta di luoghi comuni e festini...insomma, c'era modo e modo di far parlare di Roma :)
    WWW.LEFREAKS.COM

    RispondiElimina
  21. Ti dirò... la prima parte del film è stata pesante, ripetitiva, da cancellare, ma la seconda parte a me è piaciuta, in fondo è lì che cominci davvero a capire il senso del film. Comunque concordo con te sulle frasi d'effetto messe però a caso, l'ho pensato anch'io, ieri sera... molto no sense :)

    RispondiElimina
  22. Io il film non l'ho visto (mea culpa) ma credo che sia un film dall'alto carico riflessivo, molti dicono che sia lento probabilmente perchè non siamo più capaci a prenderci il tempo per capire le cose, consumiamo la vita in ogni istante voraci di altra vita. Ecco, credo che questo film abbia forse il merito di farci riflettere e presto lo guarderò. Bellissime riflessioni, scrivi molto bene.

    Tati loves pearls

    RispondiElimina
  23. Non ho visto il film ma viste tutte le critiche che ho letto sul web penso proprio che lo vedrò :D

    RispondiElimina
  24. Non ho seguito il caso, ma la critica si è divisa nettamente in due :D rimedierò guardando il film :D

    ELIZABETH BAILEY BLOG

    RispondiElimina
  25. Non capisco tutte le persone che criticano questo film.
    Devo ancora vederlo, ma se ha vinto un oscar di certo se lo è meritato!!

    www.denisarman.com

    RispondiElimina
  26. Ci sarebbero tante cose da dire su questo film. Ti dirò che mi è piaciuto per alcuni versi più che per altri.

    RispondiElimina
  27. il post bello, il film meno!

    RispondiElimina
  28. Non ho visto il film, ma il tuo post è bellissimo.

    RispondiElimina
  29. condivido la maggior parte di quello che hai detto :) tuttavia secondo me ogni singolo dialogo nel film era un piccolo capolavoro tutt'altro che buttato lì tra capo e collo. Le battute erano poche, pesate e pensate in perfetto contrasto con il caos visivo. Io l'ho trovavo un film splendido e sopratutto ben fatto, sono certa che abbia vinto l'oscar e il golden globe e il bafta non perché rappresentasse un cliché italiano ma per come magistralmente è stato rappresentato e per il messaggio alla base.

    RispondiElimina

GRAZIE PER I VOSTRI COMMENTI

Custom Post Signature