The Voie of Italy | Nuova conduzione e possibili giurati, ecco i nomi

Che stia per ripartire The Voice of Italy è sicurissimo, ed infatti sulle pagine social del programma si esortano i cantanti a partecipare agli imminenti casting.

La grande musica torna a battere su Rai 2 è lo slogan di questo programma.

L'altra notizia sicura è che a condurre il talent show sarà Simona Ventura.

Simona Ventura presentatrice

Devo dire che la vedo bene in questo ruolo di conduttrice e sono certo che farà bene.

C'è grande mistero sui nomi dei giurati. Non c'è sicurezza, ma ormai ovunque ci sono notizie a riguardo sui quattro componenti della giuria.

Rispetto ai quattro precedenti, se saranno confermati i nuovi ci sarà un cambio totale e radicale.

Nell'ultima edizione presentata da Costantino della Gherardesca i giudici erano Al Bano, Cristina Scabbia, Francesco Renga e J-Ax.

Ora trapelano nomi come Morgan, Sfera Ebbasta, Gué Pequeno ed Elettra Miura Lamborghini.

A mio parere la giuria sarebbe molto diversa da quella scorsa per la presenza di artisti che musicalmente sono quasi agli antipodi con i precedenti.

Se pensiamo ad Al Bano Carrisi e Francesco Renga non avrebbero corrispettivi o artisti similari nella giuria di quest'anno.

Nemmno J-Ax si avvicinerebbe a nessuno dei possibili giurati, per non parlare della cantante gothic Cristina Scabbia.

Questi quattro artisti a parte J-Ax non hanno un grosso riscontro sui social network, o perché i loro sostenitori non hanno dimestichezza di questi mezzi di comunicazione, o perché ricoprono nicchie non troppo grosse di ascoltatori.

In ogni caso tutti e quattro rappresentano ed hanno rappresentato fasce eterogenee di ascoltatori sia per i loro generi musicali, che per le loro carriere. Resto fermo sul fatto che tutti posseggono un bagaglio musicale non indifferente.

Ora potremmo avere parte dei giudici molto famosi sui social network con milioni di follower alle spalle, ma sempre secondo il mio parere con poche conoscenze musicali. (Spero che mi facciano ricredere)

Discorso a parte va fatto per l'unico musicista ossia Morgan, ex Bluvertigo, gruppo alternativo, che apprezzavo molto alla fine degli anni 90, quando lanciarono l'album Metallo Non Metallo.

Marco Castoldi in arte Morgan

All'epoca ho anche comprato l'album in questione perché attratto dai suoni misteriosi e complessi di questa band, vista da tanti come bizzarra. 
Morgan non rientra tra i fenomeni social però.

Gli altri membri fanno una musica comunque differente, rap, trap, reggaeton, generi musicali che vanno molto di moda tra i giovani.

Gué Paqueno

I testi diretti delle canzoni che non fanno sconti a nessuno, lo stile di vita che promuovono, il loro modo di vestire, e soprattutto la loro presenza sui social network che permette ai loro supporter di seguirli ovunque è il loro vero successo. 

Elettra Miura Lamborghini

La loro presenza su canali come Youtube con milioni e milioni di visualizzazioni è la loro forza. Sono comunque stati bravi a fruttare quest'onda telematica per avviarsi al successo.

Sfera Ebbasta

Il mio scetticismo sulla possibile scelta di questi giudici va al pari passo con un'enorme curiosità su come questi gestiranno i nuovi talenti.

E forse proprio questo uno dei tanti ingredienti segreti del programma.

Oppure si vuole virare verso un pubblico giovanile, forse troppo, che di musica suonata, composta, non ne sa moltissimo.

Chissà come Morgan, esperto musicale, che per me rappresenta una sorta di ''vecchia guardia'', si districherà tra questi mostri del web che macinano supporter giorno dopo giorno.

CONVERSATION

1 commenti:

GRAZIE PER I VOSTRI COMMENTI

Back
to top