L'evoluzione del 'Polpo a strascina sale' di Peppe Bonsignore [Catania Street Food Fest - Spazio Gourmet]

polpo a strascina sale chef bonsignore spazio gourmet

Durante lo Street Food Fest tenutosi a Catania ci sono stati numerosissimi interventi presso lo Spazio Gourmet in Piazza Stesicoro, ed uno di questi è stato condotto dal giornalista e cronista gastronomico Edoardo Raspelli.


spazio gourmet catania street food fest

Momenti interessanti e ben organizzati dove conoscere ricette e personaggi. Cucina di mare e 'cibo da strada', specialità della tradizione o piatti dal mondo, gli eventi avevano diversi protagonisti.
Noi siamo stati presenti ad uno degli appuntamenti del sabato pomeriggio.


L'evento portava il nome: L’evoluzione del polpo a strascina sale, dello Chef Peppe  Bonsignore, direttamente dal Ristorante L’oste e il Sacrestano, di Licata (AG).

cooking show catania street food fest

Oltre ad Edoardo Raspelli e allo chef Bonsignore, presente all'evento anche il Prof. Agatino Russo del Dipartimento di Agricoltura Alimentazione e Ambiente dell'Università degli Studi di Catania.

Il professore Russo apre con il suo primo ricordo legato al polpo, avvenuto durante la sua infanzia, quando per la mamma, raccoglieva l'acqua di mare, che veniva usata per lessarlo.

Poi ci ha insegnato cose che la maggior parte delle persone non sa.

Il polpo ed il polipo non sono la stessa cosa, in quanto quest'ultimo è un celenterato che da l'origine ai coralli.


Il polpo è un'animale 'dal sangue blu', perché contiene enocianina, una proteina in cui è presente il rame, che a contatto con l'aria diventa blu, e non rosso.

E' un animale 'romantico', perché dopo l'accoppiamento entrambi i partner muoiono, anche se con tempistiche differenti, poiché il maschio dopo qualche tempo, mentre la femmina solo dopo la schiusa delle uova.

Il professore, definisce infine il polpo un animale intelligente e nobile, e come tale va trattato in cucina.

cooking show peppe bonsignore edoardo raspelli

Ed ecco che entra in scena lo chef Bonsignore, che ci spiega come cucinare il polpo nel migliore dei modi senza aver poi problemi di durezza delle carni.

Lui lessa il polpo, non molto grande, per 30 / 35 minuti, nel tè verde, subito dopo crea uno sbalzo termico notevole fino a -30° grazie all'abbattitore. Questo procedimento preserva la pelle, lasciandola integra.
Prima di impiattare viene passato sulla piastra.


Anche lo chef ci racconta come è arrivato a questa ricetta, partendo dal suo incontro passato con il polpo che si faceva, molti anni fa, ad insalata con le carote ed altre verdure.


cooking show polpo

Il polpo una volta piastrato, viene abbinato con una crema di carote ed una di bietola dolce, una patata fritta tre volte con temperature sempre diverse, a completare la testa del polpo finemente tritata e salsa di soia.

Ecco appunto l'evoluzione del polpo in cucina.


catania street food fest cooking show

Sono veramente soddisfatto di aver appreso qualcosa in questa sessione, sia di scienza che di alimentazione.

Ora non siete più giustificati se chiamate il polpo...polipo!!!



street food fest catania

Consigli di lettura

Avete visto le specialità dello Street Food Fest di Catania? Eccone alcune


CONVERSATION

18 commenti:

  1. Che dire...ero lì anch'io! AH AH AH ;-)

    RispondiElimina
  2. un evento a cui mi sarebbe piaciuto partecipare, che bella esperienza devi aver fatto

    RispondiElimina
  3. Deve essere stato un evento davvero interessante grazie per averlo condiviso con noi

    RispondiElimina
  4. adoro il festival dello street food, l'hanno fatto anche nella mia città e ci sono andata. mi piace il polpo ma non sapevo tutte queste cose su di lui

    RispondiElimina
  5. Non sapevo di questa particolarità. . Davvero interessante

    RispondiElimina
  6. non ero presente ma ... il polpo così deve essere buonissimo

    RispondiElimina
  7. Cuocere il polpo nel té verde? Ci proveró anche io.

    RispondiElimina
  8. che bel evento, mi sarebbe piaciuto partecipare, adoro il polpo, una ricetta gustosa
    Alessandra

    RispondiElimina
  9. I festival gastronomici come questo mi piacciono molto, essendo una che apprezza la buona tavola. Fantastica la ricetta di questo polpo! (tra l'altro il polpo è uno dei miei cibi di mare preferiti in assoluto)

    RispondiElimina
  10. io adoro il polpo, anche se a volte i tentacoli mi fanno un po' senso!

    RispondiElimina
  11. Deve essere buonissimo! Mi piacerebbe provarlo :D

    RispondiElimina
  12. Fantastico questo evento! Neanche io conoscevo la differenza tra polpo e polipo, lo sai?

    RispondiElimina
  13. Nella mia ignoranza polpo e polipo erano la stessa cosa ahahah poi l'idea di cuocerlo nel tè la trovo davvero innovativa!! Devo assolutamente provare.

    RispondiElimina
  14. Il polpo cotto in the verde non lo sapevo. Lo proverò. E ti saprò dire

    RispondiElimina
  15. This is very interesting, the way you describe it.

    RispondiElimina

GRAZIE PER I VOSTRI COMMENTI

Back
to top