Passeggiando a Bocca della Selva

Per le vie di Bocca della Selva in estate

Oggi vi porto con me a Bocca della Selva, una frazione di Cusano Mutri in provincia di Benevento.

E' una località, composta da gruppi sparuti di casette caratteristiche costruite probabilmente agli inizi degli anni 70 ed 80 in concomitanza con l'apertura delle sciovie.

Boschi di faggio a Bocca della Selva

Effettivamente lo sci portò ad erigere anche dei residence oltre le case di montagna utili a chi voleva sostare e passare una fine settimana o la classica settimana bianca, e all'occorrenza sfruttabili in estate grazie al clima fresco, essendo geograficamente sopra i 1400 metri.

Questo luogo mi è sempre piaciuto, perché possiede un fascino nascosto, almeno per me. Non essendo uno sciatore non ho mai sfruttato in passato questo posto per praticare sport invernali, quindi la mia esperienza è legata prettamente al periodo estivo.

Ogni tanto quando posso, salgo a Bocca della Selva quando il clima sulla costa è di un caldo estenuante.

Solo passarci un pomeriggio, a volte mi ristora. 

A dire il vero ho sempre pensato di stabilirmi qualche giorno lì, ma essendoci veramente pochi servizi intorno faccio sempre una toccata e fuga. 

Non escludo in futuro un breve soggiorno, magari in una di quelle villette caratteristiche costruite tra i boschi di faggio, che osservo sempre da fuori, e tante volte noto che sono abitate magari per poco, altre invece misteriose restano chiuse e silenziose.

D'estate la zona è popolata, proprio perché nonostante tutto la gente vuole godersi la tranquillità della zona, magari accontentandosi di una scampagnata fuori porta, oppure un fine settimana.

Cosa vedere nei dintorni di Bocca della Selva


In zona ci sono tante attrazioni per chi ama la montagna e la natura. 

Se solo si volesse salire sul Monte Mutria che divide la Campania dal Molise, da cui si gode di un panorama spettacolare, oppure visitare il Lago del Matese poco distante, mangiare prodotti tipici nei vari agriturismi, rifugi presenti nella zona, acquistare dai produttori locali di formaggi e salumi disseminati nei posti più strategici, e godersi il fresco del posto già il gioco ne vale la candela.

Per me che sono un appassionato di fotografia, passeggiate agresti, piante selvatiche, fiori e panorami, il luogo piace tantissimo.

Quando cammino tra le vie di Bocca della Selva mi fisso a guardare le abitazioni come se stessi guardando un film ambientato nel periodo natalizio, prima della vigilia di Natale, e vedo le persone che escono di casa tutte imbacuccate che si salutano a vicenda, emanando vapore dalla bocca, e si vanno a prendere qualcosa al bar, o comprano dolciumi e leccornie di ogni tipo da mangiare poi a casa. 

Ville a Bocca della Selva

Chissà come sarà Bocca della Selva durante il periodo natalizio? Magari con la neve sui bordi delle strade, e comunque con il clima gelido che lì non manca di certo.

Oppure immagino macchine piene di gente che salgono e si accingono ad entrare nelle casette, che riempiranno di provviste, oggetti indispensabili portati dalla residenza abituale, slittini scarponi da neve, salopette, guanti, e chi più ne ha più ne metta.

Poi il pensiero si distoglie, torno al presente e penso: qui in questa casa ci sarà un seminterrato ampio, qui internamente passerà la scala che collega i piani, forse c'è un forno a legna da dove si possono sfornare pane e pizze! Guarda questi che hanno un bosco di faggio davanti la porta...e che mansardina carina che ci hanno ricavato.

Case a Bocca della Selva

Insomma la mente gira a mille ed i vari film passano velocissimi.

Chissà se qualcuno di voi che sta leggendo ci ha mai abitato, ci abita oppure ci passa dei periodi! Non esitate a farmelo sapere nel box commenti, grazie!

CONVERSATION

0 commenti:

Posta un commento

GRAZIE PER I VOSTRI COMMENTI

Back
to top